Recensione Pulsantiere KNX RGB Vimar

Tra i tanti produttori di dispositivi KNX troviamo l’italianissima Vimar, che da sempre ha completato il suo catalogo con dispositivi di sistema KNX, termostati, touch panel ed anche pulsantiere con led integrato.

Fino a qualche mese fa le pulsantiere KNX di Vimar, oltre a quelle touch, erano solo da 2 moduli da frutto e presentavano un singolo LED di stato con un unico colore in base alla serie civile utilizzata. Led Verde per la Plana, Led Blu per la Arké e Led Arancione per la Eikon. Tali Led potevano essere sfruttati per indicare lo stato del carico o per la localizzazione notturna.

A luglio 2018 sono state presentate le nuove pulsantiere KNX con Led RGB e con attuatori a bordo. Andando cosi ad introdurre 6 varianti di pulsantiere KNX, ovvero : 2 moduli solo tasti, 3 moduli solo tasti, 2 moduli con attuatore luci, 3 moduli con attuatore luci, 2 moduli con attuatore tapparelle/veneziane e 3 moduli con attuatore tapparelle/veneziane.

Grazie a questi nuovi dispositivi, realizzare impianti KNX sarà più rapido e conveniente, evitandoci di installare attuatori nei quadri elettrici e di risparmiare sui tempi di infilaggio degli impianti. 

Purtroppo Vimar non ha ancora prodotto attuatori per il comando di prese con controllo carichi integrato, ma la speranza rimane.

Ecco il video di presentazione di Vimar della nuova gamma KNX:

Oltre alla presenza di attuatori, vengono inseriti dei nuovi LED RGB che adesso possiamo sfruttare per nuovi effetti come il lampeggio o il valore di luminosità, in base allo stato del carico. Rimane però, il limite di un solo colore per tasto, che quindi non cambia in base allo stato del carico come avviene nella versione touch KNX di Vimar.

C’è una “nota dolente” che vi devo segnalare su queste nuove pulsantiere KNX di Vimar, non potrete più raggruppare orizzontalmente i tasti nelle pulsantiere a 2 moduli. Infatti nella versione precedente, era possibile indicare tramite software di programmazione se tale pulsantiera veniva usata a 2 o a 4 tasti. Abilitando così i led centrali che ne avrebbero indicato lo stato.

Con questi nuovi modelli ogni tasto è indipendente dagli altri e quindi dovrete sfruttarli tutti e 4 o 6. C’è comunque un escamotage, infatti disabilitando quelli di destra potrete usare solo i 2 di sinistra e completarli con i nuovi copritasti che spostano il simbolo e la gemma per il Led, sulla sinistra.

Vi lascio quindi alla nostra prova del modello da 2 moduli con attuatore per tapparelle/veneziane.

E voi cosa ne pensate di queste nuove Pulsantiere KNX ? La risposta nei commenti !